SOCIAL WALL

Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco pazzo/a.
Ahahah Ahahah!
Ufd a Ragusa a Chiara Occhipinti nella prova che vince...
Ahahahahah
Chiara sei l'erede di Cesarina...
Futtattinni tutta invidia!!
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco ha condiviso un post.
Un piccolo riassunto storico delle traversate in windsurf Kelibia-Pantelleria, Malta-Sicilia e dello Stretto di Messina realizzato con l'apporto di tanti amici che ringrazio e pubblicato da RIWmag di Ezio Papalia (che ha ideato, introdotto, modulato e revisionato la stesura). Correzioni ed integrazioni sono graditissime per completare queste pagine della storia del windsurf siciliano e non dimenticare i protagonisti meno conosciuti di queste difficili navigazioni.
http://www.riwmag.com/traversata-tunisia-pantelleria-i-possibili-parametri/?fbclid=IwAR221wzWUVhTooIu6mia5xUua7DTEcZRFna_dfAueoM_AseZIAkAouSii80
Bruce Kendall Cesco Tedesco Marco Begalli Dequessedequell Thomas Fauster Luis Marchegger Matte Iak , Lucio Di Mauro, Sebi Cantarella, Paco Wirz, Riccardo Giordano, Pietro Rizzo, Tommy Elle Virgilio Piva Marco Casagrande, Circolo Velico Scirocco, Circolo Nautico NIC. Ezio Papalia Chad Lyons Pete Conway Bara Winds Penny Wilson Massimo Sturniolo Giuseppe Nicoli Nino Finocchiaro Peppe Finocchiaro. STR Windsurfing Spot, Emilio Ferraro, Salvatore Aragona.
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Le competenze ,oggi più che mai, fanno la differenza.
Per essere liberi da mediatori istituzionali, culturali, ideologici e pure... clientelari... per avere carte e bilanci a posto ,bisogna studiare, sapere, conoscere ;
quindi capire e applicare.
È difficile e faticoso ...peggio in un ambito considerato " leggero" come lo sport.
Ma ,come dichiara la Technogym, azienda Italiana leader mondiale di attrezzature o come pensano tutti gli operatori sportivi del Trentino, lo Sport è una cosa seria.
Claudio Alessandrello è a Palazzolo Acreide a studiare le novità di Fisco Sport.
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco ha condiviso un post.
È vero...la nostra Scuola non chiude mai.
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Il mondo cambia molto piu ‘ velocemente di prima ;
tanti nati analogici guardano al passato , al mondo che fu’ con nostalgia , demonizzando il futuro ;
Compiangono i giovani perché loro giovani non sono piu’ . Esprimono giudizi catastrofici.
Vorrebbero che tutto restasse uguale e loro attuali.
Non è mai stato così.
Per noi che facciamo windsurf, apparentemente superficiali, perche’ alla” profondita’” preferiamo la “ surfata” ...ovvero una scivolata in superfice per inerzia, per noi ogni novita’ e’ una bomba di vita e di nuova gioia.
Buon 2020 a tutti e sfogliate questa super rivista digitale ( fatta da giovani attuali padroni della tecnologia e non schiavi) che è il top che oggi puo’ offrire il nostro settore.
Una esperienza coinvolgente a 360 gradi .
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Auguri da Marina di Ragusa a Natale
Bv
Precedente Successivo

CVS: 40 ANNI COL VENTO IN POPPA

Fondata nel 1979 il Circolo Velico Scirocco è la più antica società velica del litorale ibleo, punto di riferimento degli appassionati di vela della provincia di Ragusa

All’inizio dei favolosi anni Ottanta il litorale ibleo si affollava anche di tavole a vela. Il boom del windsurf toccò, infatti, anche Ragusa. Il CVS divenne un punto di riferimento e molti atleti si tesserarono.

Nel 1998 a Napoli il CVS, durante l’Assemblea delle Società FIV, viene premiato come la migliore Scuola Vela d’Italia.

Oggi difendono i colori del CVS ben 4 generazioni di praticanti e simpatizzanti che sostengono con il proprio contributo economico e umano uno sport unico per emozioni e fascino.

Il vento girava e cominciava a intravedersi qualche piccola barca a vela attraversare le nostre acque, quando il 28 dicembre 1979, Nino e Vincenzo Di Stefano, Elio Alberino, Pippo Todaro, Riccardo Sulsenti, e Antonio Branciforti costituirono un sodalizio nautico a Marina di Ragusa.

Il Circolo Velico Scirocco, destinato a diventare una tra le più longeve e conosciute della città con lo scopo di diffondere l’amore per il mare e la storia della vela iblea. La loro passione si manifestò anche con l’allestimento di un cantiere artigianale dal quale uscirono barche gloriose per il futuro Circolo, come “l’Aleppe”, “Sorci Verdi” ed “Eolo”. Alcune navigano ancora.
E a tre anni dalla fondazione, nel 1981, il Circolo ottiene l’affiliazione alla FIV, Federazione Italiana Vela.

SPONSOR