SOCIAL WALL

Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Impegni Romani e interessanti novità sul Terzo settore ;
Presenti con Claudio Alessandrello.
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco ha condiviso un post.
Condividiamo questo pezzo Fiv sul mondiale Moth in Australia per 1 considerazione :
122 iscritti
1° Slingsby oro a Londra 2012 nel Laser
2° Burton oro a Rio nel 2016 nel Laser
4° Checco Bruni ......
Non crediamo che per loro il foil abbia rappresentato ...un problema.
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Da Trieste foto del nostro Marco Cutrera , aspirante ing. navale , impegnato in un progetto per imbarcazioni tipo Skiff che potete seguire al seguente link:

https://www.facebook.com/audacesailing/

Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco ha condiviso un post.
Dalle Hawaii foto da " invidia pura" del nostro
Francesco Scagliola che si diletta sul wawe riding ....pensando al foil...
Bv
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
Cari Soci,
Come oramai faccio da anni, approfitto delle imminenti festività per porgervi quello che , dal mio personale punto di vista , è il bilancio “ narrativo” della stagione trascorsa e i progetti in cantiere per quella che verra’;
Due sono gli appuntamenti che ci aspettano prima di fine anno:
Il nostro anniversario di fondazione che cadrà il 28 dicembre e che sancisce i nostri effettivi 40 anni di attività;
La consegna del Premio Padua alla nostra Atleta Chiara Occhipinti ( primo velista nella storia della premiazione) che avverrà il 20 dicembre presso il palazzo della Provincia alle ore 18,00. Siamo tutti invitati ad intervenire per sostenere Chiara.

Tornando alla stagione trascorsa, l’aggettivo per me più appropriato per definire questo 2019 è Memorabile.

Memorabile perché abbiamo compiuto 40 anni di attività divenendo di diritto una società sportiva Storica nella nostra città.
Memorabile perché dopo 40 anni siamo in buona forma sociale, logistica ed economica.
Memorabile per i risultati sportivi che incameriamo ,a livello Nazionale ed Internazionale, grazie ai nostri Atleti e Tesserati , giovani e meno giovani.
Memorabile per il premio Padua.
Memorabile per le nostre iniziative sociali e le feste che riscuotono un enorme successo.
Memorabile per i tanti apprezzamenti e attestati spontanei ricevuti dalla stampa, dalle Autorità e dall’ opinione pubblica.
Memorabile per la nostra Scuola Vela che attrae sempre più allievi molti dei quali diventano prima Armatori della propria imbarcazione, quindi Soci attivi del Circolo. Memorabile per il numero di imbarcazioni , windsurf e laser , che sono state acquistate dai Soci e che rendono sempre più numerosa ed attuale la nostra flotta .
Memorabile per le tante, alcune ancora non evase, richieste di associazione di nuovi praticanti la vela.
Memorabile, almeno per me e per il ruolo che rivesto, per la bella atmosfera pacifica che si vive al Circolo , come non ricordavo da anni, per la fiducia evidente che tutti riponente in me ed in questo Consiglio Direttivo che ho il piacere di presiedere, per l’aiuto che tutti ci date e per il senso di appartenenza e responsabilità che mostrate tutti in ogni occasione.

Potrei concludere qui... ma, giustamente ,dobbiamo guardare e alla prossima “ boa” che, immagino , dovrà essere il mezzo secolo e che credo sia alla nostra portata. Una regola dice che per fare una buona “analisi prospettica” bisogna sempre partire da una analisi storica; Per me, immaginare cosa sarà il Circolo tra dieci anni e nel futuro, avendolo vissuto sin dalla sua fondazione, significa ricordare a tutti cosa è stato sino ad oggi sopratutto guardandolo nella sua collocazione storica a Marina di Ragusa .

È stato il primo Circolo Velico della Provincia.
Insieme al Cnad, il primo ad insediarsi nella zona periferica ad est della frazione ; Oltre noi c’era solo il cimitero, la costruenda strada per Playa e , difronte, una discoteca chiamata Charlie Brown.
Sempre a livello provinciale:
Il primo ad organizzare a Marina un Campionato Italiano di Vela Il primo a vincere un Titolo Italiano di Classe Olimpica.
Il primo ad essere premiato come la miglior Scuola Vela d’Italia. Il primo ad organizzare un Campionato Europeo.
Il primo a costituire una squadra Agonistica. Il primo ad avere atleti in Nazionale.
Il primo ad vantare atleti e tesserati campioni Europei e Mondiali di classe.
Il primo ad avere abilitato Tecnici Nazionali Il primo per Udr nazionali e internazionali Il primo ad avere un Componente il Comitato VII Zona Fiv.
Il primo a raggiungere podi nazionali sul Laser.
Il primo ad avere una atleta nella selezione Internazionale Laser Il primo ad avere vinto i giochi delle isole sull’optimist.
Il primo ad organizzare una regata d’altura al porto di Mdrg .
Il primo ad avere 2 sedi distaccate a Marzamemi e al Porto.
Il primo ad introdurre il Wawe Riding.
Il primo a scoprire e dare il nome al “Covo” .
Il primo a praticare ed insegnare il Kite surf .
Il primo ad organizzare una gara nazionale di Kite surf.
Il primo ad introdurre il Sup. Il primo ad introdurre e praticare il Foil .
Il primo ad essere aperto tutto l’anno .
Il primo ad organizzare i beach party.
Il primo ad organizzare traversate in windsurf a Malta ( e pure in hobie cat e Jet Ski) .
Il primo a vincere il premio Padua .
Tutte queste primogeniture sono il nostro dna e ci collocano in un ruolo di riferimento per tutti che si può definire di “ gold standard” della vela iblea.
Non dobbiamo fare molto per arrivare al mezzo secolo; Solo seguire la nostra rotta di sempre rimanendo noi stessi.
Non abbiamo l’ambizione di voler governare la vela iblea che riteniamo, visti i tempi , la moda e le tante infrastrutture simili alla nostra, possa e debba crescere. Siamo , come lo siamo sempre stati, disponibili a collaborare con tutti e dare i giusti consigli a chi è capace di ascoltare ed apprendere, per fare rete come è giusto che sia.
Non siamo ne ci trasformeremo mai in un lido o in un ristorante o in club selettivo. Non lo siamo mai stati, la concorrenza sarebbe troppa.
Crescendo abbiamo imparato anche noi ad apprezzare le comodità, a partire dalla doccia calda e fino al lettino; non dispiacciono ed aiutano anche economicamente.
Il nostro core business resta la Vela e su questo non abbiamo competitors.
La vela può e deve essere declinata in tanti modi, noi la decliniamo al meglio rispetto alla nostra sede Sociale.
Laser e Windsurfer con la deriva, come lo fu la 500 per gli italiani o il muscadet per i velisti, democratizzano la vela e la rendono accessibile a tutti senza che ciò infici il livello Tecnico e la qualità;
a parte Straulino, i migliori velisti Italiani di sempre si chiamano Alessandra Sensini e Checco Bruni e da laser e windsurfer con deriva sono partiti.
ScuolaVela - Armatore- Socio- Sport-Famiglie - Circolo.
Lo schema è questo, la ricetta funziona da 40 anni e , mi auguro , continuerà a funzionare se sapremo sempre essere, come lo siamo sempre stati , attuali e visionari. Noi non seguiamo le mode ma siamo capaci di anticiparle ed introdurle.
Auguro a tutti voi e alle vostre famiglie buon vento e buone feste.
Vi aspetto, per chi potrà esserci , il 20 dicembre al Palazzo della Provincia alle 18,00 per festeggiare Chiara Occhipinti.

Enrico Alberino
Circolo Velico Scirocco
Circolo Velico Scirocco
52esima edizione del Premio Padua, l'Oscar dello Sport Ibleo;
-and the winner is....
Chiara Occhipinti!-
Al momento lasciamo i commenti alle immagini della carriera di Chiara....
La gioia e le emozioni sono troppe per altri commenti.
Per chi è cresciuto a pane e sport...il valore di questo premio ha un significato enorme e solo i 52 atleti migliori di tutti i tempi hanno iscritto il proprio nome su questo Albo.
Per Chiara può essere l'inizio , ad appena 17 anni, di una bella carriera
Per la nostra Associazione il coronamento di 40 anni di attività.
Bv
Precedente Successivo

CVS: 40 ANNI COL VENTO IN POPPA

Fondata nel 1979 il Circolo Velico Scirocco è la più antica società velica del litorale ibleo, punto di riferimento degli appassionati di vela della provincia di Ragusa

All’inizio dei favolosi anni Ottanta il litorale ibleo si affollava anche di tavole a vela. Il boom del windsurf toccò, infatti, anche Ragusa. Il CVS divenne un punto di riferimento e molti atleti si tesserarono.

Nel 1998 a Napoli il CVS, durante l’Assemblea delle Società FIV, viene premiato come la migliore Scuola Vela d’Italia.

Oggi difendono i colori del CVS ben 4 generazioni di praticanti e simpatizzanti che sostengono con il proprio contributo economico e umano uno sport unico per emozioni e fascino.

Il vento girava e cominciava a intravedersi qualche piccola barca a vela attraversare le nostre acque, quando il 28 dicembre 1979, Nino e Vincenzo Di Stefano, Elio Alberino, Pippo Todaro, Riccardo Sulsenti, e Antonio Branciforti costituirono un sodalizio nautico a Marina di Ragusa.

Il Circolo Velico Scirocco, destinato a diventare una tra le più longeve e conosciute della città con lo scopo di diffondere l’amore per il mare e la storia della vela iblea. La loro passione si manifestò anche con l’allestimento di un cantiere artigianale dal quale uscirono barche gloriose per il futuro Circolo, come “l’Aleppe”, “Sorci Verdi” ed “Eolo”. Alcune navigano ancora.
E a tre anni dalla fondazione, nel 1981, il Circolo ottiene l’affiliazione alla FIV, Federazione Italiana Vela.

SPONSOR